Riscaldamento elettrico

A pavimento, parete, soffitto. Termoarredi. Per l'edilizia, chiese, musei, wellness e industria.

Termoarredi e Scaldasalviette

Elettrici, ibridi o idronici. In vetro, gres o acciaio.

Ventilazione Meccanica Controllata

termodinamica e puntuale.

Il riscaldamento elettrico a pavimento bifilare in fibra di carbonio, la soluzione perfetta per i tuoi edifici

Il riscaldamento elettrico a pavimento bifilare, è caratterizzato da una tecnologia unica che assicura una miglior distribuzione del calore rispetto a qualsiasi impianto con cavo riscaldante circolare.

Grazie alla sua geometria piatta che offre una superficie di scambio molto elevata e alla ridotta distanza degli elementi riscaldanti, il sistema garantisce un impianto di riscaldamento a pavimento radiante uniforme e confortevole. Questa efficienza è maturata in seguito a studi approfonditi che hanno individuato nell’utilizzo di componenti resistivi laminati la chiave per ottenere performance migliori attraverso l’effetto Joule, responsabile dell’irraggiamento e della produzione di calore dei materiali elettrici. In questo modo il sistema di riscaldamento a pavimento distribuisce l’energia radiante in maniera omogenea e richiede meno potenza all’impianto, facendo risparmiare energia elettrica.

Il riscaldamento elettrico a pavimento ricopre una superficie notevolmente superiore a quella di un normale cavo risaldante circolare, eliminando la presenza di zone calde o fredde e mantenendo una temperatura omogenea che si distribuisce armoniosamente attraverso qualsiasi materiale di pavimentazione, come parquet e mattonelle, marmo e granito. Inoltre, grazie alla sua geometria piatta, occupa uno spessore decisamente ridotto se paragonato a tubi caloriferi tradizionali.

L’elemento peculiare di questa tecnologia scaldante, unica nel suo genere, è la bandella laminata multistrato, coperta da brevetto. Robusta e resistente, è maneggevole, meno soggetta a danni durante il processo di installazione e non prevede alcun intervento di manutenzione futuro. È solitamente raccolta in matasse per facilitarne la posa, ma può essere liberamente modellata per aggirare ostacoli come sanitari o murature irregolari.

Una soluzione, quella del riscaldamento a pavimento elettrico bifilare, che non solo è ecologica ma anche altamente performante e che garantirà sicuramente un alto confort ai locali. 

Importante inoltre sottolineare come questa tecnologia di riscaldamento a pavimento possa essere utilizzata su qualsiasi tipo di edificio: pubblico o privato, azienda o casa singola, esterno o interno. Infatti la versatilità e la facilità di installazione lo rendono un ottimo investimento.

100% Made in Italy

Tutti i sistemi sono prodotti in Italia . Il design dei prodotti avviene attraverso uno studio interno e una collaborazione esterna con designer e architetti italiani. L’idea non è sono quella di creare prodotti funzionali, ma anche di abbinare soluzioni tecniche a materiali e design della tradizione italiana, creando una gamma di termo-accessori di buon gusto che assicurino il benessere dei clienti.I report di controllo dei materiali, della produzione e dello stoccaggio sono certificati Nemko e UL/CSA.

Sistema a PROGETTO

Dimensione:sistema realizzato a progetto per  coprire l’area interessata

Potenza: a progetto in base al fabbisogno termico. La potenza è a progetto anche a ml oltre che mq.

 

 

Risparmio energetico

Grazie alla sua geometria piatta che offre una superficie di scambio molto elevata e alla ridotta distanza degli elementi riscaldanti, la tecnologia, applicata a un impianto di riscaldamento a pavimento, garantisce un notevole risparmio energetico, se paragonato a tubi caloriferi tradizionali o a sistemi a cavo scaldante.
Di conseguenza, l’elevata velocità di diffusione del calore permette al sistema di non rimanere attivo per tempi troppo lunghi; il controllo della temperatura viene poi eseguito da sonde a pavimento che leggono in modo puntuale la temperatura raggiunta. In ogni caso, con un impianto di riscaldamento a pavimento si raggiunge la condizione di benessere con una temperatura ambientale media generalmente inferiore di 1 o 2 °C rispetto a un qualsiasi altro tipo di impianto termico. Questa peculiarità permette di richiedere meno potenza, facendo così risparmiare energia elettrica e producendo un notevole abbattimento dei costi di gestione.

Resistente, duraturo, senza manutenzione

L’impianto di riscaldamento elettrico a pavimento bifilare è fondamentalmente statico, in quanto non sono presenti fluidi o parti meccaniche in movimento. Grazie a queste caratteristiche, la resa rimane costante nel tempo, abbattendo notevolmente i costi di manutenzione e controllo.
Una volta posato, l’impianto di riscaldamento non richiede controlli o pulizie annuali come può avvenire per la verifica dei fumi o la pulizia di impianto che utilizzano macchine termiche a combustibile naturale. Oltre a ciò, i materiali di cui è composto il sistema sono commodity che hanno un lento degradamento nel tempo; questo garantisce un’efficienza regolare e costante del riscaldamento anche dopo parecchio tempo.
La base della tecnologia è un laminato metallo-plastico multistrato.L’accoppiamento di diversi materiali con caratteristiche differenti garantisce un’elevata resistenza meccanica, riducendo la possibilità di rotture e danneggiamenti in cantiere. In particolare, la laminazione strato per strato dei vari materiali assicura alte prestazioni elastiche e di stress a trazione, grazie all’unione dei connotati meccanici di alluminio, fibra di carbonio e materiali plastici.
Lo studio delle caratteristiche termiche e chimiche dei materiali, garantisce la loro resa e durata nelle condizioni previste per l’installazione: il polipropilene offre un’idonea resistenza chimica alle sostanze presenti nel cemento, conservando intatta la struttura interna del conduttore; l’adesivo in poliuretano reattivo, utilizzato per incollare i vari strati, assicura ottime performance in adesione, resistenza all’acqua e stress meccanico.

Facile da installare

Il sistema è facile da installare. Trattandosi di un impianto elettrico, basterà seguire le istruzioni per la posa e il fissaggio, e collegare successivamente il sistema alla rete.
Con un semplice schema che tenga conto della planimetria della superficie che si desidera scaldare, si potrà facilmente capire stabilire un corretto layout di posa dell’impianto di riscaldamento, sfruttando le matasse in cui è raccolta la tecnologia.
Per l’installazione basterà semplicemente srotolare la matassa come un tappeto e seguire le istruzioni sul taglio del supporto al momento delle curve. La matassa è stata progettata per essere stesa su tutta la superficie, a eccezione delle zone sotto mobili permanenti o senza vie di fuga. Una volta coperta la superficie, basterà eseguire un lavoro di cablaggio in parallelo diretto alla rete tra le matasse installate e la linea elettrica. La notevole flessibilità della tecnologia  in fase di installazione permette di aggirare agevolmente ostacoli o elementi ingombranti, mantenendo coperta la totalità della superficie per garantire un’ottimale resa del sistema.
L’ingombro del sistema  è del tutto irrilevante se confrontato con tubature o macchine calorifere tradizionali. Basti pensare che un pallet EUR può contenere più di 150 mq di impianto di riscaldamento elettrico.

Tecnologia green

Con l’impianto di riscaldamento  – che funziona completamente a elettricità – l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili può essere totalmente convertita in calore. L’impianto può essere collegato ai più comuni sistemi di produzione di energie rinnovabili, permettendo in alcuni casi un’auto-sostentamento del riscaldamento o comunque un notevole abbattimento dei costi.
La sempre più indispensabile produzione di energia da fonti rinnovabili (sistemi fotovoltaici, eolici e idroelettrici), dà modo a un impianto che utilizza solamente la corrente elettrica di abbattere i costi di installazione e di allacciamento a fonti combustibili naturali. Abbinato a batterie di accumulo, il riscaldamento  può perfino rendere un’abitazione completamente autosufficiente.
I materiali utilizzati per i prodotti  sono accoppiati plastici principalmente a base PET e PP, metalli come alluminio e ferro, e tessuti sintetici completamente riciclabili. Le tecniche di produzione di tutti i prodotti rispettano le regole di tutela dell’ambiente.

Previene polvere, batteri e allergie

Dal punto di vista dell’igiene, il riscaldamento a pavimento ha caratteristiche estremamente interessanti: prima tra tutte, essendo il pavimento anche il corpo scaldante, l’estrema facilità nella pulizia dello stesso. Negli impianti a pavimento l’assenza di convettori per il riscaldamento esclude totalmente la formazione di nidi di polvere. Inoltre, la bassa differenza di temperatura tra pavimento e ambiente (circa 4 °C) non provoca moti convettivi e riduce notevolmente il sollevamento della polvere e con essa anche dei batteri che possono causare allergie. Si evitano totalmente le irritazioni delle vie respiratorie, causate spesso dalla combustione della polvere depositatasi sui radiatori, nei quali scorre un fluido termovettore a elevata temperatura (intorno ai 70 °C).
È infine importante sapere che i pavimenti riscaldati annullano l’umidità, cioè la fonte primaria di proliferazione di batteri. Basti pensare che un pavimento asciutto per tutta la stagione invernale è sufficiente a bloccare la diffusione degli acari della polvere domestica nei pavimenti, compresi quelli della moquette.

Zero emissioni elettromagnetiche

Grazie alla sua struttura bifilare, il sistema  non produce emissioni elettromagnetiche. La sua particolare costruzione, che vede stesi due conduttori in parallelo, fa sì che il campo magnetico prodotto da un conduttore sia uguale e contrario al campo dell’altro, creando una sorta di schermatura che annulla il campo magnetico. Questo è determinato dal fatto che i due flussi elettrici che corrono paralleli nei due conduttori sono di senso opposto, compensando del tutto il campo magnetico da prodotto.
Le conseguenze dell’esposizione del corpo umano a campi magnetici è descritta in numerosi testi e ricerche scientifiche, come quella svolta dall’ufficio federale svizzero della sanità pubblica: www.bag.admin.ch

Controllo domotico

Grazie alla centralina di controllo climatica Control Easy, sonde di temperatura, termo-protettori , il sistema  può essere gestito e controllato a distanza o in maniera automatica.
Un efficiente e dinamico controllo del riscaldamento ha come conseguenze un alto risparmio dovuto all’abbattimento degli sprechi energetici e l’aumento del benessere e del comfort legato al controllo di parametri termici e ambientali ottimali per il corpo umano.Tutto questo può essere comodamente gestibili tramite sistemi specializzati o comuni apparecchi tecnologici come PCsmartphone o tablet, che garantiscono un facile, comodo e immediato controllo di tutto il sistema.